Direttiva:
Abolizione delle direttive del 27 gennaio 2015 (Lavoro ridotto – Abolizione della soglia minima di cambio di CHF 1.20 per un euro) e del 9 marzo 2015 (Aumento temporaneo della durata del lavoro a causa dell’apprezzamento del franco – ripercussioni sull’indennità per lavoro ridotto)

Gentili Signore, egregi Signori,

il franco svizzero si è stabilizzato nei confronti dell’euro: in termini reali, il tasso di cambio è ritornato al livello anteriore al dicembre 2014. Le fluttuazioni dei corsi rientrano di principio tra i normali rischi aziendali e, pertanto, le suddette direttive del 27 gennaio 2015 e del 9 marzo 2015 saranno abrogate per il 31 agosto 2018.

I preannunci per ottenere l’indennità per lavoro ridotto (ILR) giustificati dal franco forte saranno approvati – fermo restando l’adempimento dei requisiti – se pervenuti prima del 22 agosto 2018 e quindi riguardanti i periodi di calcolo da settembre a novembre. Le imprese, che a partire dal 22 agosto 2018 fanno valere i preannunci per la ILR giustificati dal franco forte, non rientreranno più nelle suddette direttive. A partire da tale data il franco forte non sarà pertanto più riconosciuto come motivo valido per la percezione di ILR.

Il periodo di attesa ridotto a un giorno (art. 50 cpv. 2 OADI) verrà mantenuto fino alla fine del 2018 conformemente alla decisione del Consiglio federale del 28 giugno 2017.

Scarica PDF direttiva completa>>